Life

California Dreamin’

Eccola qui, tornata! Devo dire la verità non mi sentivo proprio di scrivere questo post. Non perché il viaggio non sia stato bello, anzi forse perché lo è stato troppo! Poi però ho visto i commenti che mi avevate lasciata, sono passata a farvi visita, e mi sono sentita in dovere di farlo. Intendiamoci, non un dovere negativo. Un dovere di quelli che si fanno con piacere anche se certe volte non ti va. E perché non ti va? Mi chiederete… Perché come tutti i viaggi, senti che qualcosa dentro cambia. Senti che la testa fa tanti pensieri e quasi fa fatica ad incanalare tutte le cose che hai visto o semplicemente quelle che hai vissuto. Per me questo viaggio è stato una riflessione. La riflessione di come in un paese grande come gli Stati Uniti si possa vivere bene. Di come si possa stare bene tra culture e religioni totalmente diverse. Di come ci si possa sentire accolti da tutti, perché tutti hanno voglia di fare 2 chiacchiere con te anche se non ti conoscono. Un paese dove c’è molto benessere. Dove le persone lavorano dalle 8 alle 17, poi vanno in palestra e poi cena. Un paese dove si va in giro in tuta, (la California). Un paese dove la diversità è un pregio. Un paese dove il cliente conta, dove le persone contano. Che dire, mi sono trovata bene. Sembrerà banale, sicuramente la costa è diversa dagli stati del centro, sicuramente chi ha più esperienza di me mi dirà che non è così. Ma io ho visto come vivono la mia amica e la sua famiglia. Vivono bene. C’è la possibilità di svolgere qualsiasi lavoro, qualsiasi attività. C’è la possibilità di godersi la pensione. C’è la possibilità di avere più di una macchina, più di un figlio. Certo molte cose sono strane. Per esempio tutti si parlano per strada e nei negozi, ma le coppie si formano sui siti di incontri. I trasporti pubblici regionali, aerei a parte lasciano a desiderare. Però come a tutte le cose negative, ci si abitua. E se penso alle cose a cui siamo abituati noi italiani, andrei a vivere in California domani. Metti che non piove quasi mai, e che il sole è caldissimo… E ci vuole poco a sceglierla come meta. Ma forse sono solo io che non riesco a stare ferma troppo nello stesso posto. Fosse per me vivrei 3 mesi alla volta in una città diversa. Ma obiettivamente non posso, e quindi mi godo queste brevi scappatelle che mi portano anche se per poco lontana dai pensieri di tutti i giorni, quelli che mi fanno quotidianamente dire: ma chi ce lo fa fare? Ce lo fa fare l’affetto, l’amore, la famiglia, ecco chi ce lo fa fare…

Rileggo il post ora (lo avevo scritto ieri stamattina) CLASSICO esempio della depressione post vacanza!!! TERRIBILE!
Ma la soddisfazione più grande non sono stati questi fantastici posti..
Ma il piccolo figlioletto della mia amica Nur!
Piccolo Dean ti auguro un futuro pieno di gioia e di soddisfazioni, che i tuoi sogni di bambino possano diventare successi da grande e che l’amore della tua famiglia ti segua sempre!

You Might Also Like...

48 Comments

  • Reply
    Chiarapassion
    11 Febbraio 2014 at 9:34

    Silvia viaggiare conoscere nuove culture, vedere nuovi posti apre la mente e ti fa vedere da vicino modi di fare in cui ti ritrovi subito. Anche a me l’America è piaciuta per la sua apertura, per le sue diversità, e soprattutto per la sua accoglienza, come dici tu è bello stare in un paese così Big e sentirsene subito parte integrante e poi non mi è mai successo andare in un posto ed essere apprezzata per il semplice fatto di essere italiana <3
    Ti mando un abbraccio grande… quanto mi piacerebbe incontrarti durante un viaggio
    Buona giornata bellissima

    • Reply
      Silvia- Perle ai Porchy
      12 Febbraio 2014 at 13:16

      E’ vero tutti gli stranieri pensano che noi italiani abbiamo una marcia in più, stile cucina, eleganza… Ovviamente ci passerei i giorni a dirgli che non proprio TUTTI!!! Ahahahah!!!

  • Reply
    Valentina - La Pozione Segreta
    11 Febbraio 2014 at 9:45

    Quando si viaggia sono normali queste sensazioni, ma almeno per me…casa è sempre casa!
    Bentornata!

  • Reply
    Claudia
    11 Febbraio 2014 at 10:21

    Bentornataaaaaa… dopo aver letto ciò che hai scritto.. a me è venuta la depressione della vita in Italia.. Voglio andare a vivere là!!!!!!!! Dai dai.. che presto di riabitui alla solita vita.. Che belle parole per il figlio della tua amica!!!!! Un abbraccio forte..:-)

  • Reply
    Monica Zacchia
    11 Febbraio 2014 at 10:23

    Silvieeeee amore che belle parole e soprattutto hai descritto un paese delle meraviglie, si pososno avere anche due figli, una pensione cose che ormai noi ce le sogniamo e che costano un assurdo! Viaggiare a pre la mente, e ci fa vedere le differenze. Viverci è sempre diverso però secondo me, a noi ci frega la nostalgia, l’amore, la famiglia. Hai detto bene, puoi mettere qualche altra decina di foto please?! TVB bentornata ATTILA del mio cuor, missed u<3

    • Reply
      Silvia- Perle ai Porchy
      12 Febbraio 2014 at 13:19

      Tesorooooo!! Non ti voglio bombardare con le foto perchè a breve ci saranno quelle dello shooting, che ti assicuro saranno tantissimeeeeee!!! love love love 😀

  • Reply
    sississima
    11 Febbraio 2014 at 10:43

    WAW che viaggio favoloso! Sai che io non sono mai stata in America, non so, non mi attira molto…preferisco andare, ogni anno, in Asia, sono più vicina, per mentalità, a quella asiatica… un abbraccio SILVIA

    • Reply
      Silvia- Perle ai Porchy
      12 Febbraio 2014 at 13:21

      L’asia è grande, io conosco bene la CIna. L’oriente è il sogno di molti, ma poi viverci è molto diverso, e secondo me è molto difficile trovarsi bene con la loro mentalità, comunque diversa di nazione in nazione e a volte di regione in regione.. Comunque è un continente che intriga!

  • Reply
    veronica
    11 Febbraio 2014 at 11:08

    Hai ragione cara i posti come la California sono la meta che ognuno di noi vorrebbe raggiungere anche se per breve tempo, e’ davvero un paradiso da come l’ hai descritto. Poi i nostri affetti ci fermano e ci fanno tornare con i piedi per terra e ci fanno pensare che non possiamo abbandonare il nostro paese quando ha piu’ bisogno di noi. Un reportage fantastico e un post che ha dato modo di riflettere anche a me.

    • Reply
      Silvia- Perle ai Porchy
      12 Febbraio 2014 at 13:28

      Vero guarda solo per la famiglia, che il paese ha bisogno di me solo per pagare le tasse in cambio di nulla!!

  • Reply
    m4ry
    11 Febbraio 2014 at 12:25

    Intanto che ti schiarisci le idee…ti dico solo : BENTORNATA amica mia ! A me basta sapere che sei stata bene <3 Ti abbraccio tesoro mio bello !

    • Reply
      Silvia- Perle ai Porchy
      12 Febbraio 2014 at 13:29

      Lo so che hai capito al volo come sto messa!!! 🙂 Sono ancora in fase di rinascita… 🙂

  • Reply
    Silvia Brisigotti
    11 Febbraio 2014 at 12:36

    Bentornata Silvia!!!
    Io sono andata spesso negli Stati Uniti per lavoro e assolutamente voglio andarci in vacanza, sono stata in diverse città e hai ragione, io mi sono trovata sempre benissimo, le persone sono gentili e sembra che l’essere umano abbia un peso nella società, cosa che in italia a volte pare di no…le culture diverse convivono e piuttosto bene, certo, le magagne ci sono anche lì ma hanno una testa diversa, il cittadino è al centro del mondo!
    Io sono assolutamente convinta che se dovessi scegliere un paese diverso dove vivere, andrei laggiù!!
    Un abbraccio!!!

  • Reply
    Chiara Setti
    11 Febbraio 2014 at 14:30

    tesoro io avuto le tue stesse sensazioni negli States…sarà che siamo entrambe italiane e quindi abbiamo notato subito queste diversità? o sarà che gli americani sono proprio della bella gente?? io non vedo l’ora di tornarci……
    un abbraccio bellezza, bentornata!

    • Reply
      Silvia- Perle ai Porchy
      12 Febbraio 2014 at 13:31

      Tesoro sarà che noi a determinate mancanze non ci facciamo più caso!! Bacionissimi!!

  • Reply
    Roberta Morasco
    11 Febbraio 2014 at 16:10

    Silvietta!!! BENTORNATA!!!
    Beh, ti abbiamo seguita nel tuo viaggio ed è stato come essere un pochino li con te!!
    Hai ragione su tutto, gli USA sono un paese speciale, che ha tante belle cose da offrire, sul fatto di viverci non lo so se io mi ci troverei bene, ma tornarci spesso sicuramente!!!
    Intanto sono contenta che sei qui tra le tue amiche ‘gallinelle’ e che tra un mese ci vediamoooooo!!!
    baci con lo schiocco!! roby <3

    • Reply
      Silvia- Perle ai Porchy
      12 Febbraio 2014 at 13:35

      Evviva sono così felice che manchi così poco!!!!! Mi siete state vicine anche se lontane!! <3

  • Reply
    valentina
    11 Febbraio 2014 at 16:20

    Io leggo le tue parole e penso che sono fra quelli che ha dovuto scegliere fra l’attività di famiglia da mandare avanti in periodi di crisi, aperta 16 ore al giorno, e un secondo figlio. Ho dovuto ritenermi “fortunata” perché la mia gravidanza è andata bene e ho potuto lavorare fino al 9 mese e riprendere subito dopo il parto… Rinunciare ad un secondo figlio perché altrimenti non si manda avanti la baracca è davvero triste. Qualcuno penserà che volere è potere… ma a volte non è così purtroppo.
    Capisco bene come ti sei sentita, io ho viaggiato molto per lavoro, anche negli States, e ogni volta tornare era una fitta al cuore. Sono rimasta per la mia famiglia, che mi ha aiutata tanto e merita di avermi vicina nella vecchiaia, ma se fosse dipeso solo da me non sarei più qui da tempo! Bentornata! Un abbraccio

    • Reply
      Silvia- Perle ai Porchy
      12 Febbraio 2014 at 13:42

      Valentina la cosa più brutta è proprio che non dovremmo scegliere… Bacioni grandi

  • Reply
    Andrea
    11 Febbraio 2014 at 16:25

    Cara Silvia, la depressione sei tu che ce la fai venire a noi!!! Quando dici che hai visto un paese dove la diversità è un pregio, dove il cliente conta e dove le persone contano, che vuoi di più? Questo è il rispetto che tutti dovrebbero avere col prossimo. E se poi ti viene naturale parlare con uno sconosciuto, è il massimo! Dai, il blog lo puoi seguire anche dalla California…!

  • Reply
    Giovanna Hoang
    11 Febbraio 2014 at 17:05

    Ma è praticamente impossibile non innamorarsi degli State. Se per di più sei andata in California… ciao proprio! Vuoi mettere il loro clima invernale con il nostro? Per non parlare di tutto il resto che hai scritto nel post?
    Quanto ci tornerei volentieri pure io….

    • Reply
      Silvia- Perle ai Porchy
      12 Febbraio 2014 at 13:45

      Si infatti hai capito?? facevano 15 gradi e sole bollente da manica corta!! AAAAHHHH

  • Reply
    Kappa in cucina
    11 Febbraio 2014 at 18:06

    Ti ripeto anche qui Bentornata….mai stata oltre oceano ma devo rimediare! wow che posti!!! bacioni tesora!!!

  • Reply
    Maria Grazia
    11 Febbraio 2014 at 18:14

    Comprensibilissimo il tuo stato d’animo, Silvia. Quando si rientra da un viaggio in un Paese così diverso dal nostro, un certo periodo di depressione è immancabile. Certo è che si partirebbe subito. Destinazione USA 🙂
    Un caro saluto
    MG

  • Reply
    I SOGNI DI CLAUDETTE
    11 Febbraio 2014 at 18:45

    In ogni posto ci sono le cose positive e negative…. lasciamo sempre un pezzetto di cuore in ogni luogo…. ma tornare a casa nn ha prezzo.
    un bacio da claudette

  • Reply
    Kety
    11 Febbraio 2014 at 19:13

    Hai fatto bene a scrivere questo post, secondo me…
    Non hai rovinato nulla dei bellissimi ricordi che hai, li hai solo razionalizzati… e questo non ti impedirà certo di aver voglia di ripartire, quando sarà, per ritornare là e goderti nuovamente i tuoi amici e la California!

    Io non ci sono mai stata, ma me la immagino un po’ come ce la descrivono nei film: calda, sportiva, alla mano, festaiola.
    Certo, come giustamente ci fai notare, non è tutto bello e tutto giusto… ma questo vale per tutto il mondo, credo. 🙂

    Brava Silvia, bel post! 🙂

    • Reply
      Silvia- Perle ai Porchy
      12 Febbraio 2014 at 14:00

      Ketty è proprio così, ho razionalizzato!!! E sicuramente tornerò!! Non c’è dubbio!!

  • Reply
    Nur Keilani
    11 Febbraio 2014 at 19:32

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

  • Reply
    Nur Keilani
    11 Febbraio 2014 at 19:32

    Tesorina mia, il tuo viaggio e’ stato fin troppo breve ma me lo son fatto bastare perche’ mi sei davvero tanto mancata. E’ stato bellissimo averti qui a casa e vederti passare del tempo col piccolo Dean che ti adora gia’ e flirta con te in maniera assurda…e’ fortunato ad averti nella sua vita e lo sono anche io!! Ti adoriamo e non vediamo l’ora che torni a trovarci <3

    • Reply
      Silvia- Perle ai Porchy
      12 Febbraio 2014 at 14:03

      Tesoro torno presto come ti ho promesso! Vi voglio tanto bene anche io!!!! E per rispetto del piccolo Dean e della sua privacy, non ho messo nostre foto… Non vorrei che sue le fidanzate si ingelosissero ahahahahahaah!!!

  • Reply
    Tantocaruccia
    11 Febbraio 2014 at 19:54

    Ahahah! Bè sì.. ma ci sta un po’ di depressione post vacanze.. io non sono mai stata negli States e mi piacerebbe.. mi verrebbe da dire quello che so dalle mie letture, ovvero che non è tutto oro quel che luccica o che è il paese delle contraddizioni.. probabilmente se fossi tornata ora da un viaggio così parlerei come te e spero di poterci andare presto!
    smuack:*

    • Reply
      Silvia- Perle ai Porchy
      12 Febbraio 2014 at 14:05

      Si infatti è proprio il paese delle contraddizioni: durante il Super Bowl prima tutte pubblicità che ringraziavano le forze armate e che ti invitavano ad unirti all’esercito.. E poi una che citava proprio ‘fate l’amore non fate la guerra’! 😀

  • Reply
    Patrizia
    11 Febbraio 2014 at 21:31

    Silvietta mi piaci sempre! Quello che dice e come lo dici, così giovane, vivace e simpatica e poi così sensibile e saggia…
    Le foto che hai condiviso con noi durante questa vacanza mi hanno fatto sognare e hanno riacceso la voglia di tornare negli States, tra tutti è il viaggio che mi è proprio rimasto indelebile nella testa e nel cuore…condivido pienamente la tua voglia di partire e la fame di scoprire posti nuovi, di conoscere nuove persone, di immaginare una vita diversa e condivido anche alla fine la “necessità ” di tornare…FORSE… :-))))))))
    baciooooo

    • Reply
      Silvia- Perle ai Porchy
      12 Febbraio 2014 at 14:09

      Pat, tu mi fai morire, mi sorprendi sempre, credevo quasi che mi stessi dicendo che la necessità di tornare è forte, e forse di seguirla… FORSE!!! 🙂

  • Reply
    Tina/Dulcis in fundo
    11 Febbraio 2014 at 21:40

    uno dei miei sogni è visitare gli Stai uniti,chi sa un giorno….la depressione post vacanza ci sta ma andrà via presto lasciano ampio spazio ai ricordi piacevoli di questo viaggio che porterai per sempre nel tuo cuore <3

  • Reply
    Angela Dolcinboutique
    12 Febbraio 2014 at 11:27

    Silvietta hai fatto proprio bene a scrivere questo post, l’ho letto un pò con gli occhi sognanti, un pò con la speranza nel cuore che quello che tu hai vissuto anche solo per qualche giorno possano un giorno chi sa viverlo almeno i nostri figli in questo bello ma maltrattato nostro Paese. La California è “il sogno” ed è giusto che tu lo abbia vissuto così, ed è bello che tu ce ne abbia trasmesso un pò anche a noi che siamo rimaste qui. Un abbraccio grande

    • Reply
      Silvia- Perle ai Porchy
      12 Febbraio 2014 at 14:12

      Angela speriamo per i nostri figli (quelli che avrò un giorno!), perchè per me almeno non so se ci sarà posto! Vedremo! Sempre col sorriso però!

  • Reply
    Valentina
    12 Febbraio 2014 at 21:33

    Aaaaaaaaa mi ero persa questo post! Lo vedi che sto perdendo pezzi? Sono imperdonabile 🙁 Noi ci siamo sentite e ho visto le foto meravigliose, però per me è importante anche venirvi a trovare a casetta vostra… perché questa è la casetta ^_^ <3 Che dire, sai che volevo venire con te, mettermi nella valigia (so farmi molto piccola se voglio, come i gatti! Ahaahahah 😀 )… hai fatto il viaggio dei miei sogni e sono tanto contenta per te!!! Deve essere stato meraviglioso! Un paese dove la diversità è un pregio e le persone contano… hai detto tutto, partirei all’istante <3 Bacione, Silvietta bella, tvb :** P.s.: l’augurio al piccolo Dean è stupendo <3

  • Reply
    Casale Versa
    13 Febbraio 2014 at 14:07

    Silvietta ben tornata!! che bello però questo post.. ti è piaciuta allora la California a quanto leggo.. fino troppo forse ;D effettivamente l’america è un grande continente.. pieno di tutto.. così pieno anche di possibilità che ancora è invidiata da noi italiani! però, se qui in Italia hai così tanto amore.. vedrai che arriveranno momenti migliori per tutti.. e sarai colma di tutto.. affetto in primis!
    E poi la fine di questo post mi ha emozionata tantissimo!!! Bentornata cara, bentornata!!
    Vally

  • Reply
    Silvia M
    18 Febbraio 2014 at 16:53

    Ciao Silvia, allora non sono la sola che ogni tanto (spesso) non ha voglia di scrivere post… In realtà mi capita di non avere proprio voglia di mettermi al PC e non solo per scrivere.
    Non saprei dire, a volte ho una specie dei rifiuto… Forse avrei voglia di vita “reale”, di contatti “reali”, stimoli differenti, uscire e respirare… Che sia in Italia o all’estero non ha importanza perchè alla fine quello che conta è sentirsi vivi. Spesso le esistenze che abbiamo quotidianamente, e che comunque in qualche modo ci siamo scelti, ci imprigiona.
    Uscire dalla realtà di ogni giorno attraverso un viaggio ci fa sentire liberi, ci fa sentire noi stessi.
    Un bacio.

Leave a Reply

error:

Send this to a friend