Salato

Pane tipo ciabatta con lievito di birra

Fare il pane è una grande soddisfazione. Quante volte avete pensato, portando a casa il pane del supermercato: questo pane non è buono? Vorrei un pane con la crosta croccante e la mollica morbida, un pane fragrante. Con questa ricetta, ispirata nelle dosi a quella di Monica potrete realizzare in casa il pane perfetto per voi, senza il lievito madre ma un bel pane tipo ciabatta con lievito di birra.

Io ho provato diverse volte a fare il pane, con il lievito madre soprattutto (prima di ucciderlo ovviamente), seguendo una ricetta che anche la mia mamma aveva ereditato. Il risultato era buono, ma l’impasto aveva una bassa idratazione, quindi non c’erano le famose “bolle” che portano la mollica del pane ad essere soffice e alveolato. Bene, con questa ricetta invece avrete le bolle, un impasto morbido, e che non farete fatica a lavorare.

Io per gusto ho utilizzato una farina semi integrale con semi misti, ma voi potete utilizzare quella che più vi piace, considerando di inserire comunque nell’impasto delle farine che reggano la lunga lievitazione. Infatti il vostro impasto, dopo una prima fase molto veloce, dovrà aspettare per circa 12 h in frigorifero.

Pane tipo ciabatta con lievito di birra

Preparazione 1 ora
Cottura 30 minuti
lievitazione 15 ore
Tempo totale 1 ora 30 minuti
Porzioni 4

Ingredienti

  • 370 g acqua
  • 6 g lievito di birra fresco
  • 300 g farina semintegrale W270
  • 100 g manitoba
  • 10 g sale

Istruzioni

  1. Sciogliete il lievito nell'acqua tiepida, direttamente nella ciotola della planetaria.

  2. Mescolate le farine e versatene metà nella planetaria, con la foglia montata. Fate girare lentamente, unite il sale e poi il resto della farina. L'impasto lentamente si legherà, aumentate la velocità fino a quando l'impasto non sarà legato.

  3. Togliete la ciotola dalla planetaria e rovesciate l'impasto su se stesso. Ripetete 3-4 volte fino a che non si inizi a formare la maglia glutinica.

  4. Montate il gancio e azionate a velocità alta, finché l'impasto non si incordi, staccandosi dalle pareti della ciotola. Rovesciate ancora l'impasto su se stesso e azionate di nuovo il gancio, fino ad ottenere un impasto liscio e legato.

  5. Ungete con l'olio un contenitore grande il doppio dell'impasto e versatevi il vostro impasto. Lasciate riposare in frigo per 12 h.

  6. Togliete dal frigo e portare a temperatura ambiente per circa 2h.

  7. Rovesciate l'impasto su una spianatoia spolverata di farina e dategli una forma rettangolare. Ora formate le pieghe a tre.

  8. Davanti a voi avrete il rettangolo disposto orizzontalmente. Prendete il lembo destro e portatelo verso sinistra, superando la linea della metà del rettangolo. Ora prendete il lembo sinistro e portatelo a coprire la piega appena fatta. Capovolgetelo, avendo quindi la parte con le pieghe a contatto con la spianatoia.

  9. Coprite con una ciotola e lasciate riposare per 1h.

  10. Ora date la forma alla vostra ciabatta, coprite con uno strofinaccio e lasciate riposare per mezz'ora mentre scaldate il forno.

  11. Se il vostro forno raggiunge alte temperature, cuocete il pane come indica Monica: 10 minuti a 240 °C + 10 minuti a 220°C+ 10 minuti con grill ventilato.

  12. Se il vostro forno non raggiunge i 240°C (come il mio) potete cuocere 10 minuti alla massima potenza (220/230°C ventilato) + 15 minuti a 200°C ventilato + 15 minuti a 180°C sotto/sopra statico.

Note

Prima di capire che il mio forno aveva temperature troppo basse, ho seguito le tempistiche di Monica e il pane è venuto benissimo lo stesso, tuttavia ho dovuto rinfornarlo capovolgendolo, perchè la parte umida dell'impasto in basso non si era cotta a dovere. Ovviamente sono tentativi che dovete fare anche per conoscere il vostro forno. Il mio era arrivato a casa giusto qualche giorno prima, e vi avevo cotto solo torte rustiche :=)

 

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    error:

    Send this to a friend